Aziende

più veloci del cambiamento

La velocità e la profondità dei cambiamenti sono variabili critiche per le organizzazioni e, oggi più che mai, possono rappresentare un’opportunità per compiere balzi in avanti, oppure una concreta minaccia per la soppravvivenza.

Per interpretare la realtà secondo modalità affidabili, e in tempo reale, alle imprese occorre imparare ad apprendere da ciò che accade mentre accade. Ovvero riconoscere i segnali del futuro nel presente, cosi da poter “cavalcare l’onda” e anticipare la velocità dei tempi.

Questa abilità è già nel potenziale di ogni sistema vivente, e per agirla efficacemente è indispensabile che il sistema sia coeso, coerente e integro.

Quando l’organizzazione trova unità e allineamento tra il proprio intento, o sogno, la propria organizzazione e l’operatività è in grado di esprimere il massimo di ciò che è.

La consulenza di processo si occupa proprio di questo, ovvero supporta il vertice e gli staff nel migliorare i processi relazionali, interni ed esterni, attraverso i quali l’azienda agisce la propria missione nel mondo.

In tal senso le soft skills, le competenze trasversali, sono gli asset che vanno coltivati, nutriti, sviluppati e, soprattutto, autenticamente agiti. Un’organizzazione vitale e generativa è un sistema vivente dotato di un’intelligenza, è plastica e resiliente.

Essa è dotata di una capacità adattiva che gli permette di apprendere e, al contempo, di metabolizzare il cambiamento attraverso un mutamento  della propria struttura di pensiero, corpo e azione. Comprende prima di capire, intuisce e agisce guidata dall’integrità del sistema prima di analizzare, etichettare, distinguere, ecc.. .

E’ in grado si cavalcare  l’onda entrando in connessione con tutti gli elementi che determinano il risultato assecondandoli e traendo forza e ispirazione da essi.